Qualche semplice consiglio per mantenere belle e lucenti le vostre gioie. Piccola premessa: la tipologia della pelle è diversa da persona a persona. Talvolta una particolare acidità del PH può accelerare il processo di ossidazione: si tratta di un processo naturale, totalmente soggettivo che cambia da individuo ad individuo.
Detto questo, ecco come prendersi cura dei propri gioielli:

Innanzi tutto salvaguardarli il più possibile dall’umidità
Quindi quando non li usate riponeteli al sicuro in una scatolina o in una bustina, meglio se ermetica, separati per metalli (soprattutto rame con ottone). Se per caso avete i sacchettini anti umidità che si trovano di solito quando compri le scarpe, quelli con il gel di silice, ancor meglio. Questi ultimi, all’interno del sacchetto ermetico, non permetteranno la formazione di condensa e quindi rallentano il processo di ossidazione.

Gioielli non placcati non temono l’acqua
I materiali che impiego nelle mie creazioni sono ottone e argento naturali per cui puoi indossarli anche sotto la doccia che non accade nulla. Un occhio in più di riguardo va considerato per quelli con i CD per via del materiale più delicato. Meglio evitare l’acqua del mare, anche se io stessa li ho testati e non è successo niente, ma gli allungherete di sicuro la vita.

Ogni tanto fare una pulizia più profonda
puoi usare:
1) Bicarbonato e limone con l’aggiunta di poca acqua calda, fino a creare una crema, con la quale andrai a strofinare con un panno effettuando movimenti circolari sul pezzo, dopo sciacqui e asciughi.
2) Dentifricio ne metti un po’ su un vecchio spazzolino, strofini bene e dopo averlo sciacquato, lo asciughi.
4) Sidol l’opzione migliore. è un prodotto lucida metalli. Anche questo messo in piccola quantità su un panno , si strofina in senso circolare, si sciascqua volendo anche con un po’ di sapone , si asciuga e apparirà come nuovo.